Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy”.

Cos’e’ la Glicemia

Che cos’è la glicemia e in che modo influisce sul controllo del diabete
Con il termine glicemia ci si riferisce al glucosio presente nel sangue. Il glucosio è un tipo di zucchero che viene prodotto dall’organismo con la digestione dei carboidrati (zuccheri e amidi). Esso rappresenta la principale fonte energetica dell’organismo. Quando l’insulina è assente o inefficace, il livello di glucosio nel sangue aumenta. Livelli elevati di glicemia possono essere responsabili di complicanze del diabete sia a breve che a lungo termine.
Fissare gli obiettivi
Per una persona con diabete, l’obiettivo è mantenere dei livelli di glicemia il più vicini possibile alla norma e per il maggior tempo possibile. Questo significa mantenere la glicemia media su livelli “sani”, ma anche prevenire forti oscillazioni da valori troppo alti a valori troppo bassi. Mantenere un buon controllo della glicemia vi aiuta a sentirvi meglio e riduce il rischio di sviluppare complicanze legate al diabete. D’altra parte, uno scarso controllo della glicemia ha un effetto negativo immediato sul vostro stato di salute, oltre ad esporvi ad un più elevato rischio di complicanze del diabete a lungo termine.
L’obiettivo preciso in termini di glicemia (il cosiddetto livello target) può variare da un soggetto all’altro. Una persona non affetta da diabete generalmente ha una glicemia media di circa 100 mg/dl. Per una persona con diabete un valore di glicemia prima dei pasti nel range 90-130 mg/dl è indicatore di un buon controllo. Diverse circostanze, tuttavia, possono pregiudicare la possibilità di raggiungere questa media. Il diabetologo vi aiuterà ad individuare la media glicemica che possa essere interpretata come indicatore di buon controllo nel vostro caso.
Test della glicemia
Il test della glicemia è una componente importante della gestione del diabete perché mostra in che misura le vostre strategie stanno funzionando. I risultati del test indicati dal glucometro forniscono un’informazione immediata, che può aiutarvi a comprendere gli effetti di diversi fattori sul vostro livello di glicemia.
Ma fare un test della glicemia non deve limitarsi alla semplice acquisizione di un dato. Occorre anche saper interpretare il dato ottenuto e saper rispondere opportunamente ad esso. Il vostro obiettivo deve essere quello di mantenere dei livelli di glicemia entro il range dei valori target raccomandati dal vostro Diabetologo, evitando valori troppo elevati, che possono configurare un rischio di iperglicemia, o troppo bassi, che possono determinare un’ipoglicemia. Tenere il livello di glicemia il più vicino possibile alla norma è uno dei modi migliori per mantenersi in buona salute e ridurre il rischio di complicanze del diabete.
Se si conosce il proprio valore di glicemia, si può utilizzare questa informazione per regolare opportunamente l’alimentazione, l’attività fisica e la terapia insulinica in modo da sentirsi sempre in forma.
Consigli per il test della glicemia
Due dei test più importanti che abbiate mai affrontato. (Il test di matematica non è uno di questi…)
  • Il test dell’emoglobina glicosilata: indica in che misura la glicemia è stata sotto controllo in un determinato periodo di tempo.
  • Il test della glicemia: vi fornisce il valore glicemico di quel momento consentendovi di adottare le misure necessarie per mantenere i valori glicemici il più vicino possibile alla norma.
Lo sapevate??????
Il monitoraggio della glicemia può essere effettuato in qualunque momento della giornata. Tuttavia, spesso la cosa migliore è programmare il test glicemico ad un orario specifico e ripeterlo alla stessa ora tutti i giorni.
Monitorizzando l’andamento della glicemia in base ai risultati dei test glicemici, imparerete a conoscervi meglio e, se necessario, potrete valutare delle modificare al vostro piano terapeutico insulinico.
Il test della fruttosamina riflette la media glicemica delle ultime due settimane.
Il test dell’emoglobina glicosilata riflette la media glicemica degli ultimi 2-3 mesi. Questi due test combinati forniscono a voi e ai vostri diabetologi informazioni preziose, che vi aiuteranno a mantenere la glicemia entro il range dei valori target.
Mantenetevi nel range dei valori target ! Vi sentirete meglio e ridurrete il rischio di complicanze del diabete.